Questo sito utilizza cookies tecnici in particolare per le seguenti funzionalità: statistiche anonime e aggregate. Continuando a navigare, si accettano i cookie.

Aree del sito

banner lascuolainchiaro Banner IoScelgoIoStudio 02
 banner PON 14 20 s

Anno scolastico 2017/2018

LIBRETTO INFORMATIVO

scuola-3-no-sfondo

“Nel passaggio da casa a scuola ci sono braccia
che lasciano andare, ma ci sono braccia che prendono,
che accolgono, che sostengono il bambino
in questo passaggio di mani e di menti” R. Bosi

(Clicca qui per scaricare il documento in formato PDF)

Sede

La Direzione della scuola è affidata al Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di San Stino di Livenza ed ha il seguente numero di telefono: 0421-310254.
L’edificio che ospita la scuola è di proprietà del Comune e si sviluppa su due piani.
Al piano terra ci sono un ingresso attrezzato con spazi individuali, avente funzione di spogliatoio per i bambini, ed un ampio salone su cui si aprono quasi tutte le stanze del piano; per rispondere alle esigenze dei bambini il salone è stato attrezzato con angoli di gioco e di attività specifici. Al piano terra ci sono tre aule:

  • l’AULA ROSSA, che ospita i bambini della sezione A;
  • l’AULA GIALLA, che ospita i bambini della sezione B;
  • l’AULA ARANCIONE, un’aula polifunzionale in cui si svolgono attività in piccolo gruppo ed attività per il sostegno.

Ci sono, inoltre, i servizi igienici destinati ai bambini, ai collaboratori, agli assistenti, agli insegnanti e ai bambini diversamente abili.
Attraverso una scala si accede al piano superiore, dove si trovano:albero-4

  • una piccola palestra;
  • una stanza polifunzionale;
  • uno stanzino adibito a ripostiglio per materiale di recupero e didattico.

La mensa funziona con un menù a rotazione settimanale ed affaccia sul grande salone.
Lo spazio biblioteca è strutturato in modo da garantire ai bambini l’accesso ai libri ed un angolo morbido li raccoglie per l’ascolto di storie.
Il giardino circonda la scuola ed è attrezzato con giochi che garantiscono ai bambini momenti ludici e di svago molto piacevoli.

Personale

Sezioni ed insegnanti

  • Sezione A (colore ROSSO): De Bari Filomena e Moronco Roberta
  • Sezione B (colore GIALLO): Biasotto Lisa e Tamai Maria Oliva

Con noi c'è anche Piccolo Laura (supplente di Cuzzuol Elena), insegnante di religione cattolica.

Le collaboratrici scolastiche

Le collaboratrici scolastiche Mara e Giovanna mantengono la nostra scuola pulita e ordinata.

Orario di funzionamento

La nostra scuola funziona dal LUNEDÌ al VENERDÌ dalle ore 8.00 alle ore 16.00.TIME-sveglia2-no-sfondo
Accoglienza: dalle 8.00 alle 9.00.
Uscita: dalle 15.45 alle 16.00.
Le uscite anticipate dei bambini vengono regolate nei seguenti modi:

  • I bambini che non mangiano a scuola escono alle 12.00;
  • I bambini che mangiano a scuola, ma non si fermano nel pomeriggio, escono dalle 13.00 alle 13.30.

Per i bambini di 3 anni, è bene che gli orari nelle prime settimane siano condordati con le insegnanti per rispettare i tempi e bisogni di ogni bambino.

Indicazioni importanti

Il bambino, dopo un'assenza per malattia superiore a 6 giorni, verrà accolto a scuola solo con certificato medico che ne attesti l'avvenuta guarigione, in mancanza del quale il bambino non potrà accedere ai locali scolastici. Le assenze effettuate per motivi diversi devono essere comunicate anticipatamente alle insegnanti con dichiarazione sul quaderno delle comunicazioni.

Abbigliamento

L'abbigliamento che i bambini indossano a scuola può essere scelto dai genitori.
È importante che esso consenta la massima libertà di movimento e di utilizzo per facilitare la conquista dell'autonomia e perché il bambino possa partecipare alle attività proposte che prevedono l'uso di materiali diversi quali: colori, colla, pasta di sale...
Si suggerisce di evitare bretelle, cinture, salopette e tute intere.
Si consigliano quindi tuta e scarpe comode, prive di allacciature complicate.

Corredo:MAGLIETTA.png - 3.42 kb

  • un grembiule, che verrà indossato a partire dal mese di novembre fino a fine maggio;
  • un cambio in sintonia con la stagione (mutande, pantaloni lunghi e corti, maglietta, maglioncino e calzini);
  • un asciugamano ed un bavaglino;
  • un paio di calzini antiscivolo per l’attività motoria;
  • un sacchetto di stoffa o una borsetta per contenere il libro dell’attività del prestito – libro a scuola;
  • 8 fotografie formato tessera;
  • un quaderno per le comunicazioni scuola-famiglia.

N.B. È bene che il nome del bambino sia scritto o ricamato in ogni suo oggetto

Servizi comunali

autobusI servizi di mensa e trasporto con lo scuolabus sono a pagamento.
Le modalità e i costi sono stabiliti dal Comune di San Stino di Livenza.

Giornata tipo

La giornata presenta diverse scansioni temporali, all’interno delle quali sono previsti momenti in cui i bambini partecipano ad attività di grande gruppo e momenti specifici per attività di sezione, secondo la seguente modalità:

Tutte le sezioni
8.00/9.00
Accoglienza
9.00/9.15
Riordino materiali
9.15/10.15
Prima colazione ed attività-gioco di grande gruppo
10.15/10.30
Igiene personale
10.30/11.45
Attività di sezione e/o strutturate per gruppi omogenei di età
11.45/12.00
Igiene personale
12.00/12.45
Pranzo
12.45/13.45
Gioco libero  -  Prima uscita (13.00/13.30)
13.45/14.00
Igiene personale
14.00/15.30
Attività di sezione e/o strutturate per gruppi omogenei di età
15.30/16.00
Igiene personale /Merenda   -  Seconda uscita (15.45/16.00)

Inserimento

TI STIAMO ASPETTANDO CON GIOIA
 
ATTEGGIAMENTI SÌ

Atteggiamenti che aiutano il bambino a superare questo momento:bimba

  • Portarlo a scuola e fermarsi a giocare un po' con lui;
  • Comprenderlo quando piange e con carezze e tenerezze trasmettergli sicurezza;
  • Salutarlo e con decisione andare via;
  • Comprenderlo e fargli capire che può succedere di piangere quando si sta per superare un momento difficile;
  • Infondere sicurezza ricordando che l'inserimento non è facile e costa tempo e fatica.
 
ATTEGGIAMENTI NO

Atteggiamenti che infondono insicurezza nel bambino:bimbo

  • Portarlo a scuola per poi riportarlo a casa;
  • Sgridarlo perché piange;
  • Continuare a salutarlo e non decidersi ad andare via;
  • Nascondersi per vedere quello che fa...”altrimenti ci vede”;
  • Sgridarlo se ricomincia a fare pipì a letto;
  • Portarlo a scuola per poi riportarlo a casa;
  • Lasciarsi prendere dall'ansia e farlo notare, se regredisce o si comporta in modo strano (incubi notturni, balbuzie, vomito).

Fasi dell'inserimento

Frequenza:

  • prime due settimane per il solo turno antimeridiano senza il pranzo;
  • terza settimana per l’intero orario nel rispetto dei tempi di inserimento del bambino.

L’orario di permanenza a scuola del bambino viene concordato tra genitori e insegnanti per rispettare al meglio i tempi ed i bisogni di ognuno. In questo modo il distacco dalle figure parentali avverrà con gradualità e con tempi personalizzati.
Per quanto riguarda i bambini anticipatari, nati da febbraio ad aprile dell’anno successivo, essi saranno tutti accolti da settembre se autonomi nell’igiene personale e solo per il turno antimeridiano senza pranzo; il pranzo comincerà da gennaio se autonomi nell’alimentarsi.

Indicazioni generali

Per meglio tutelare il benessere psicofisico dei bambini, si invitano i genitori a rispettare le seguenti indicazioni, comuni a tutte le scuole dell’infanzia dell'Istituto:

  • I genitori possono fermarsi nei locali scolastici o in giardino solo per il tempo necessario al ritiro o alla consegna del proprio figlio.
  • Le insegnanti in servizio possono essere contattate dai genitori solo per motivi di estrema importanza. Per le piccole informazioni e comunicazioni è possibile rivolgersi alle collaboratrici.
  • Le insegnanti, previo avviso e disponibilità, sono a disposizione per i colloqui personali durante l'anno.
  • Non possono essere posti negli spazi individuali comunicazioni personali rivolte ad altri bambini se non autorizzate.
  • Si concedono entrate e uscite oltre gli orari stabiliti solo per motivi di salute o per imprevisti motivi di famiglia.
  • Non è opportuna la presenza dei bambini durante le riunioni scolastiche insegnanti-genitori.
  • I bambini possono essere accolti 15 minuti prima dell'orario di inizio e 15 minuti dopo il termine, presentando il modello di richiesta della famiglia al Dirigente Scolastico.
  • Se un bambino non viene prelevato entro le ore 16.00, nei 5 minuti successivi le insegnanti hanno l'obbligo di rintracciare i genitori. Dopo questo tempo il bambino verrà lasciato in custodia alla collaboratrice scolastica che in assenza dei genitori avviserà i vigili urbani.