Questo sito utilizza cookies tecnici in particolare per le seguenti funzionalità: statistiche anonime e aggregate. Continuando a navigare, si accettano i cookie.

Aree del sito

banner lascuolainchiaro Banner IoScelgoIoStudio 02
 banner PON 14 20 s

Premessa

I Bisogni Educativi Speciali (BES) si fondano su una visione globale della persona che fa riferimento al modello della classificazione internazionale di funzionamento, disabilità e salute (International Classification of Functioning, disability and health - ICF) come definito dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS, 2002).
Si tratta di bisogni particolari, più o meno stabili o transitori, che evidenziano la necessità e l’importanza di percorsi educativo-didattici il più possibile efficaci ed individualizzati che sappiano cogliere in tempo le differenze e le difficoltà di ogni singolo alunno.
Aree individuate per la classificazione dei Bisogni Educativi Speciali:

  • Area della disabilità (L. 104/1992)
  • Alunni con DSA e disturbi evolutivi specifici (L. 170/2010)
  • Area dello svantaggio socio-economico, linguistico e culturale

Riferimenti normativi

Documenti d'Istituto, modelli e strumenti di rilevazione

Siti utili

Bibliografia

Daloiso M. (2015) - L'educazione linguistica dell'allievo con bisogni specifici. Italiano, lingue straniere, lingue classiche - Utet Università

L'opera si rivolge a tutti i docenti di area linguistica, offrendo un quadro di riferimento metodologico e indicazioni operative per un insegnamento delle lingue inclusivo e accessibile agli alunni con bisogni specifici nelle aree dell'apprendimento, del linguaggio e della comunicazione. Sul sito della casa editrice è possibile trovare l'introduzione e l'indice del volume; iscrivendosi al sito si può anche accedere ad alcuni materiali e schede operative.