Questo sito utilizza cookies tecnici in particolare per le seguenti funzionalità: statistiche anonime e aggregate. Continuando a navigare, si accettano i cookie.

Aree del sito

banner lascuolainchiaro Banner IoScelgoIoStudio 02
 banner PON 14 20 s

Funzioni

Il Comitato dei Genitori è considerato una Associazione di Fatto.
Si costituisce per iniziativa dei genitori eletti come rappresentanti nei Consigli di Classe e Intersezione/Interclasse.
La costituzione del Comitato è facoltativa ed è sancita dall'art. 15 comma 2 del DL 297/94 - Testo Unico.
La legge sull'autonomia scolastica stabilisce che il CdG ha la possibilità di esprimere proposte e pareri di cui il Collegio Docenti e Consiglio d'Istituto o di Circolo devono tenere conto ai fini della messa a punto del P.O.F. e dei progetti di sperimentazione.
Il CdG può essere aperto alla partecipazione di tutti i genitori, ma in genere solo i rappresentanti di Classe, di Interclasse e di Intersezione hanno diritto di voto. Perché la sua costituzione possa essere riconosciuta è necessario che venga redatto uno statuto, che questo venga approvato dall'assemblea dei rappresentanti e che venga nominato un Presidente.
Altre eventuali cariche (Vicepresidente, Segretario, Coordinatori ecc..) sono facoltative.
È compito del presidente indire le riunioni in base alle necessità del momento ed eventualmente allargare l'invito a tutti i genitori.
Svolge essenzialmente una funzione di collegamento tra i rappresentanti di classe e di raccordo tra questi ultimi e gli eletti nel Consiglio di Istituto in ordine ai problemi emergenti nelle classi. Nulla vieta a tale comitato di assumere autonome iniziative come l'organizzazione di conferenze, la pubblicazione di un bollettino di informazione per i genitori della scuola, la promozione di contatti tra genitori di classi diverse.

Atto costitutivo Comitato Genitoririunioni